Notebook

TUTTO CIÒ CHE BISOGNA SAPERE SUI NETBOOK

Highlights
  • Samsung Galaxy s21+ 5G
  • Xiaomi mi 11
  • Samsung Galaxy A20e
  • I MIGLIORI SMARTPHONE DI INIZIO 2021

Nel corso degli ultimi tempi, il concetto di netbook non è più al centro dei desideri degli utenti. Tale device si trova esattamente a metà strada tra un tablet e un notebook, raggruppando i punti di forza di entrambe le tipologie di dispositivi. Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche essenziali di un prodotto simile, pronto a soddisfare le prerogative di una vasta gamma di potenziali clienti. In questo modo, è possibile ottenere risultati soddisfacenti senza troppa fatica.

A tal proposito, un modello molto valido coincide senz’altro con l’Acer Chromebook CB311, molto apprezzato nella sua variante da 11,6 pollici. Si tratta di un dispositivo dotato di componenti hardware estremamente avanzate, con batteria dalla durata fino a 10 ore e webcam con tecnologia HDR. Inoltre, garantisce un livello di protezione ottimale e si contraddistingue per una sicurezza di primissima categoria.

Netbook: di cosa si tratta 

Come già accennato nelle righe precedenti, un netbook corrisponde a un computer portatile dalle dimensioni molto compatte. Il loro display non va mai al di sopra dei 12 pollici e risulta leggermente più ingombrante rispetto a quello di un tablet, ma la maneggevolezza resta intatta. In ogni caso, il panorama dei netbook presenti in commercio può riservare numerose sorprese a ciascun potenziale cliente.

Quando ci si accinge a una scelta del genere, bisogna prestare tutta la dovuta attenzione. Ogni piccolo dettaglio può fare la differenza e indirizzare l’utente verso risultati più o meno soddisfacenti. Di seguito, ecco tutto ciò che c’è da sapere riguardo a un prodotto che continua ad avere un ruolo centrale nell’ambito dell’elettronica in tutte le sue forme.

I punti di criticità di un netbook 

Dall’altra parte, un netbook può nascondere qualche piccola insidia e va tenuto sotto controllo senza lasciare in secondo piano alcun aspetto importante. Le loro performance non sono paragonabili a quelle di un computer portatile con una maggiore memoria interna e RAM, dato che richiedono processori specifici. Non è possibile montare a bordo del dispositivo giochi estremamente potenti, così come software fin troppo sofisticati. In pratica, prima di comprare un netbook, bisogna avere ben chiare in mente le proprie idee e prerogative.

Gli elementi più importanti per acquistare un netbook ottimale 

Da dove bisogna partire per scegliere un netbook di alta qualità? Ciascuna specifica tecnica può risultare fondamentale a tal proposito. Prima di tutto, bisogna analizzare con tutta la dovuta attenzione il processore. Si tratta di un fattore del quale non è possibile fare a meno. Il sistema di risparmio energetico e di raffreddamento è molto più importante rispetto alla potenza di calcolo. In ogni caso, una volta messe a confronto le varie recensioni, la scelta diventa molto più semplice.

La valutazione prosegue monitorando la memoria RAM, senz’altro inferiore rispetto a quella di un computer portatile. In linea di massimo, il dato è pari a circa 1-2 Giga, anche se alcuni modelli riescono a raggiungere i 4 Giga con risultati soddisfacenti. Molto importante è anche il display, la cui dimensione massima raggiunge i 12 pollici. In una situazione del genere, anche la tecnologia interna assume la propria incidenza. La più diffusa in senso assoluto è la IPS LCD, anche se i pannelli AMOLED e Super AMOLED sono a loro volta intriganti.

La memoria interna, a sua volta, non raggiunge dati significativi. Nella maggior parte dei casi, i netbook dispongono di una memoria hard disk di tipo meccanico. Gli apparecchi di ultima generazione sono muniti di SSD in grado di velocizzare l’apertura e l’utilizzo di ciascuna app interna. Ci sono esemplari con 500 Giga di memoria interna espandibile tramite la microSD, che consente di arrivare fino addirittura a 2 TB.

Infine, non ci si può dimenticare dell’autonomia della batteria interna e della quantità di porte aggiuntive di ciascun prodotto. Nel primo caso, è necessario disporre di un prodotto in grado di durare per almeno 10 ore consecutive, magari affiancato da un sistema di ricarica rapida. Nel secondo, la connessione alle periferiche esterne può essere un requisito fondamentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button